Immagine 01
Immagine 02
Immagine 03
Immagine 04
Immagine 05

Tesseramento 2019

Sport e Cinofilia 2019

Clicca per scaricare il progetto

I predatori devono essere controllati

Clicca l'immagine per scaricare il comunicato

Progetto The data from the sky

Clicca per scaricare il progetto

Convegno Nazionale progetto ANASAT


Centro Ornitologico Malpasso

Clicca l'immagine per scaricare la relazione

Il Colpo d’Ala

Tos Caccia

Nuove aree vocate al Cinghiale


Clicca qui per visionare le nuove aree vocate al Cinghiale

Portale Regionale GEOSCOPIO

Login

PREVENZIONE DEI DANNI: UN LAVORO DA PROFESSIONISTI

La prevenzione dei danni da fauna selvatica e più in generale dei conflitti tra fauna selvatica ed attività umane, è un tema di grande attualità che richiede profonde conoscenze tecnico-scientifiche: ecologia, etologia, agronomia, zootecnica ecc. Se ne è parlato venerdì 29 marzo nel corso organizzato da Cedaf a Firenze. Oltre alla competenza però occorre la volontà politica di affrontare il problema. I dati presentati da Duccio Berzi riguardo al problema Lupo non sono confortanti soprattutto per quanto riguarda la Toscana. Nel 2017 non un euro è stato speso in prevenzione. E' interessante notare che nei paesi in cui sono previsti anche interventi di controllo diretto sul lupo, la spesa nella prevenzione dei danni da questo carnivoro è quella più alta. Ma soprattutto il problema viene affrontato con un'opera di informazione, formazione ed assistenza tecnica capillare.
Come messo in evidenza dagli altri docenti Veronica Racanelli e Francesco Santilli, anche la scelta di un repellente o di una recinzione elettrificata per la difesa dagli ungulati deve basarsi su una conoscenza e una esperienza approfondita e specifica e non può essere abbandonata all'improvvisazione.