Immagine 01
Immagine 02
Immagine 03
Immagine 04
Immagine 05

Tesseramento

Per Saperne di Più

Faq

Archivio News

FEED - RSS

Progetto The data from the sky

Clicca per scaricare il progetto

Centro Ornitologico Malpasso

Clicca l'immagine per scaricare la relazione

5° Concorso letterario

 

Guida alla Mobilità Venatoria 2018-2019

Il Colpo d’Ala

Nuove arre vocate al Cinghiale


Clicca qui per visionare le nuove aree vocate al Cinghiale

Tos Caccia

Campagna Federcaccia Toscana 2016

Login

PAROLE AL VENTO...

Non è certo nostra intenzione alimentare una polemica che certamente non è stata da noi provocata, ma leggendo la nota diffusa dalla Liberacaccia Toscana sulla dichiarazione di Moreno Periccioli, emergono in modo inequivocabile alcune stridenti verità.
Le parole si sa le porta via il vento e non sfuggirà certamente a chi ha seguito la questione, che Federcaccia e le associazioni aderenti alla CCT, hanno da mesi elaborato un documento ed una serie di proposte di merito sulla Legge Obbiettivo, presentate e perfezionate in una serie di iniziative pubbliche organizzate sul territorio  e che hanno visto la partecipazione di centinaia di cacciatori, dirigenti e responsabili dei distretti e delle squadre. Il nostro giudizio sul fallimento di questa legge e le proposte che andiamo a presentare per i futuri passaggi e verifiche in Consiglio Regionale, sono note, chiare e riprese da tutta la stampa di settore.
Nella risposta di Liberacaccia al contrario, si continua a girare attorno al problema; manca un giudizio su questa legge (forse per continuare ad avere le mani libere con i cacciatori e con la politica) e soprattutto manca una proposta. Attenderemo con ansia, la fine dell’annunciato percorso di confronto che la Liberacaccia dice essere in svolgimento sul territorio.
Una ammissione indiretta quanto esplicita che ancora non esiste una posizione in merito a pochi giorni dai passaggi decisionali che si terranno in Consiglio Regionale. Quando avremo il piacere di leggerla, avremo anche noi modo di esprimerci sui contenuti e di valutarne la qualità. Nel frattempo, , noi continuiamo a svolgere il nostro impegno con la responsabilità di sempre, per difendere e dare una prospettiva alla nostra passione, consapevoli oggi più che mai, che la demagogia,  lo scontro sterile e polemico, la ricerca di una visibilità senza contenuti e prospettive di lungo periodo, porta solo danni alla caccia ed ai cacciatori. In una delle fasi più pericolose della vita politica italiana, chi contribuisce alle divisioni ed alle polemiche rischia di farci fare la fine dei “galli di Renzo Tramaglino.”

 03 maggio 2018